logo
    Sport
    10 Febbraio 2024
    Frosinone, domani fascinosa trasferta al Franchi. Intanto saluta Bourabia: va in Turchia

    La gara col Milan è stata piena fotografia di quel che quest’anno il Frosinone voleva essere, voleva diventare. Una squadra giovane, coraggiosa, bella, spavalda. A volte pur troppo. E quando affronti squadre di vertice come i rossoneri quando sei troppo spavaldo e pecchi di gioventù ed inwsperienza, pur senza brillare possono punirti, com’è stato: 2-3 milanista allo Stirpe, cuore e orgoglio ma tanti tanti rimpianti. Domani la sfida ad una squadra più forte, che sogna la prossima Champions, una squadra che diverte: possibili gol e spettacolo al Franchi, Di Francesco sfida la Fiorentina di Italiano.

    LA FORMAZIONE Sognando di sfruttare al massimo le occasioni e ambendo a concedere decisamente meno: servono altri punticini dopo quelli fondamentali vinti a cavallo degli scontri diretti tra Cagliari e Verona. Per stare ulteriormente più tranquilli. Il rientro di Monterisi insidia capitan Romagnoli per il posto al fianco di Okoli, a destra ancora assente Zortea può toccare a Lirola con Gelli più di Valeri adattato a sinistra. A centrocampo rischia Brescianini, davanti più Seck di Reinier per affiancare nel tridente Soulé e Kaio, il quale ha ormai palesemente superato Cheddira nelle gerarchia giallazzurre.

    ADDIO BOURABIA Mercato chiuso una settimana fa, nuovi rincalzi e nuove opportunità per Di Francesco, fin troppa abbondanza in qualche reparto. Come il centrocampo. Ecco perché, proprio sul finale del mercato turco, è stato deciso di accontentare Bourabia, col rientro di Harroui e l’esplosione di Barrenechea ormai chiuso, a corto di minutaggio a dispetto d’inizio stagione. Il veterano ex Spezia ha svuotato l’armadietto e salutato tutti: lascia l’ambiente giallazzurro e vola a chiudere la carrriera in Turchia, ha firmato infatti l’ultimo contratto importante col Kayserispor